Now Playing Tracks

Complici e solidali con l’occupazione degli artisti a Teramo

occupazione

Siamo complici e solidali con gli artisti che sabato hanno occupato i locali dell’ex Oviesse di Teramo per denunciare l’assenza di spazi sociali e culturali nella città abruzzese.

Siamo complici e solidali con chiunque sia stufo di aspettare le mille richieste, proroghe e promesse che le istituzioni locali e non, anche in Abruzzo, declinano nei riguardi di chi ha bisogno di uno spazio per creare socialità, cultura e politica.

Siamo complici e solidali con i 15 manifestanti che in questi minuti stanno subendo una denuncia per “danneggiamento e occupazione”. Il danneggiamento lo compie chi non restituisce spazi pubblici alla collettività, il danneggiamento è di chi specula nelle nostre città. L’occupazione è solo quella dei posti di potere, volta a tutelare gli interessi privati.

Siamo felici che anche a Teramo sia stata avviata questa occupazione. Le realtà autorganizzate e autonome, come CaseMatte, Asilo Occupato e Zona22, riceveranno sempre la nostra complicità e il nostro supporto. 

Riprendiamoci gli spazi. Riprendiamoci le città.

Campo di volontariato all’Asilo Occupato

image

Anche quest’anno, dall’8 al 15 luglio, il Comitato 3e32, l’Asilo Occupato, Legambiente e l’Associazione Italiana Persone Down Sezione di Roma, collaborano per la realizzazione del campo di volontariato a L’Aquila.

La novità è che quest’anno il campo si svolge presso l’Asilo Occupato, una struttura in pieno centro storico lasciata in completo abbandono dopo il terremoto che è stata riaperta alla città grazie al all’autorganizzazione, alla creatività e al lavoro di decine di attivisti ed attiviste che in questi anni vi hanno organizzato concerti, dibattiti, cineforum e laboratori artistici.

I volontari con sindrome Down del progetto “I Circoli”, attivo presso l’AIPD di Roma, stanno collaborando, insieme ai ragazzi che quotidianamente animano questo spazio, alla pulizia del grande giardino che circonda l’Asilo e inoltre, come nell’anno passato, del Parco di Collemaggio, sito nell’area dell’ex ospedale psichiatrico, dove si trova CaseMatte, la sede del Comitato 3e32.

Il progetto è parte di un percorso di collaborazione tra le due realtà, iniziato lo scorso anno, volto al recupero degli spazi dell’Asilo e del Parco di Collemaggio, lasciati dalle istituzioni in uno stato di completo abbandono, affinché possano rappresentare per il futuro di questa città dei luoghi di socializzazione e cultura, aperti alla partecipazione e all’autogestione dei cittadini.

Le attività del campo, oltre alla pulizia e al recupero degli spazi citati, sono rivolte all’organizzazione degli eventi e delle attività culturali in calendario e prevedono, inoltre, la partecipazione ad un laboratorio sulla messa in sicurezza dei beni culturali ed una visita della zona rossa del centro storico a cura del Circolo Beni Culturali di Legambiente. Lo scopo delle diverse attività proposte è quello di fornire, ai giovani  volontari dell’AIPD di Roma, una visione completa ed organica sullo stato di incertezza in cui ancora versa la ricostruzione de L’Aquila.

Questo progetto rispecchia la volontà di molti giovani aquilani di impegnarsi per la difesa e la tutela del proprio territorio dando vita a percorsi di collaborazione con realtà come Legambiente e l’AIPD per favorire un processo di ricostruzione sociale, culturale ed eco-sostenibile de L’Aquila e di tutti i Comuni colpiti dal sisma del 2009.

Laboratorio artistico

Il giorno GIOVEDÌ 4 LUGLIO, dalle ore 10 presso l’ASILO OCCUPATO avrà luogo il laboratorio artistico condotto dall’artista NINA FIOCCO per la realizzazione di un’opera d’arte sociale che verrà esposta all’interno di una rassegna d’arti visive in programma a L’Aquila.

 

Tutti coloro che lo desiderano sono invitati a partecipare per contribuire alla realizzazione dell’opera.

 

L’artista è stata chiamata a realizzare un’opera d’arte che abbia come tematica quella del territorio e il suo significato.

 

L’incontro sarà volto all’individuazione di un oggetto da realizzare e che verrà esposto in una delle vetrine del centro storico della città.

 

Nina Fiocco avrà dunque bisogno di molte menti e molte mani che la aiuteranno ad arricchire le strade della città dell’Aquila. 

 

per informazioni scrivere a mfpalmerio@yahoo.it o chiamare il numero 340 5276080

Sabato 8 giugno dalle ore 16
Piazza Angioina (San Domenico)

LOTTO GIUGNO

cibo, giochi popolari, mostre, concerti, videoproiezioni e spettacoli a cura di varie associazioni

Torneo di “ruba bandiera”
(dato che in città sembra andare di moda)
Tiro alla fascia (fune)
Torneo di ruzzle
Torneo di scacchi
Lotteria aquilana

Mercato di prodotti artigianali

Nel pomeriggio musica popolare
con “improvvisazioni musicali in costruzione…”

Proiezioni di foto e video sulla grande ricostruzione
iniziata il 21 marzo

ore 19 dibattito “lotto giugno”
la ricostruzione che non c‘e‘, nuove forme di mobilitazione indipendenti

ore 20,30 cena con pasta o zuppa preparate con ingredienti a km 0

ore 22 Le Naphta Narcisse + Luminal in concerto
(in caso di mal tempo – speriamo di no – il concerto verrà spostato all’Asilo Occupato)

To Tumblr, Love Pixel Union